PRESENTAZIONE

Le vite dei surrealisti

con Matteo Codignola e Stefano Salis

Il Surrealismo nasce all’indomani della Prima guerra mondiale più come stile di vita che come vero e proprio movimento artistico. Indignati verso un establishment che aveva reso possibile quel massacro, i surrealisti elaborano una strategia dell’inconscio capace di liberare l’uomo dai lacci della ragione e delle convenzioni estetiche restituendo un ruolo centrale alla dimensione onirica ed erotica per mezzo dell’automatismo psichico.

Inseguendo le caleidoscopiche proliferazioni del Surrealismo incarnate da artisti estremamente diversi tra loro – come Max Ernst, Picasso, Delvaux e Duchamp – Morris ne celebra l’intensità, il delirio e il mistero che, come direbbe Magritte, «non si può spiegare, bisogna solo lasciarsene avvolgere».

Matteo Codignola e Stefano Salis ci parlano di Le vite dei surrealisti (Johan&Levi) di Desmond Morris.

8 novembre 2018 — ore 19.00
#Johan & Levi #Presentazioni

appuntamenti